Archivio Articoli

Uscita alpinistica alla volta del 4000 italiano, il primo giorno si prevede di arrivare al rifugio Chabod (2710m) dove pernotteremo. Il giorno seguente sveglia presto, per raggiungere il ghiaccio che conduce al vallone culminante alla schiena d'asino, qui si incrocerà la traccia proveniente dal rifugio Vittorio Emanuele che conduce alla volta della madonnina di vetta.

Materiale: imbrago, corda, scarponi, ramponi, piccozza ed abbigliamento adeguato alla quota ed alla stagione.
Difficoltà: PD-.
Dislivello complessivo: 2195m.
Tempo di salita: 1° giorno ore 2:00, 2° giorno ore 5:30.

Referenti: Michele Ferrero, Davide Reinaud

Scarica il volantino

Una escursione culturale/culinaria in compagnia degli amici del CAI di Varazze che ci porterà a scoprire un pezzo di storia delle nostre valli. Sarà un’occasione per suggellare l’amicizia che ci lega con la sezione ligure da oltre dieci anni con una scorpacciata a base di “gofri” offerti dalla nostra sezione.

Materiale: scarponcini, abbigliamento adeguato e voglia di far festa.
Difficoltà: E.
Dislivello: 400m, tempo di salita previsto ore 3:30.

Referente: Direttivo

Scarica il volantino

Dal parcheggio di Grange della Valle, seguiremo il fondovalle fino al fondo, dove il sentiero si inerpica con innumerevoli tornanti lungo ripidi pendii erbosi, tra stambecchi e camosci. Superato un lastrone roccioso, attrezzato con corda fissa, si continua a salire fino al Colle Est d'Ambin e il Bivacco Blais (2921m). Dal bivacco, si segue la cresta prima rocciosa e facile, poi detritica, fino ad un evidente salto roccioso che si pone davanti. Lo si si supera a sinistra passando sul ghiacciaio Ferrand, si riprende la cresta dove, per tracce di sentiero tra sfasciumi e detriti, si arriva alla vetta.

Materiale: imbrago, corda, scarponi, ramponi, piccozza ed abbigliamento adeguato alla quota ed alla stagione.
Difficoltà: F.
Dislivello: 1585m, tempo di salita previsto ore 5:30.

Referenti: Davide Reinaud, Fabrizio Sanmartino

Scarica il volantino

Appuntamento annuale che non si può saltare alla “Casa Alpina Fornetti” in località Gran Dubbione. Una giornata all’insegna dell’amicizia, di ricordi passati e di progetti futuri, il tutto condito da un’ottima carne fatta alla “losa”. Vi aspettiamo numerosi a festeggiare i 41 anni della sezione del CAI di Pinasca.

Materiale: per quest’occasione è assolutamente necessario avere un buon appetito per godere appieno di tutti i manicaretti che i nostri cuochi ci prepareranno.

Referente: Direttivo

Scarica il volantino